Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, la bocca è lo specchio della salute del corpo. Una semplice occhiata alla tua bocca può far luce sul tuo stato di salute generale, evidenziando eventuali deficit nutrizionali, sintomi di particolari malattie e abitudini dall’elevato tasso di rischio, quali l’assunzione di alcolici e il consumo di tabacco.

Perché è importante salvaguardare il benessere del cavo orale? Una bocca in salute ti consente, innanzitutto, di svolgere al meglio tutti i gesti e le operazioni del quotidiano: mangiare, bere, conversare e ridere; ti aiuta, inoltre, a rafforzare l’autostima e a migliorare le relazioni sociali.

Una bocca non sana, invece, può causarti dolore, può esporti a diverse condizioni patologiche ed essere motivo di disagio, a scuola o in ambiente lavorativo.

Il rapporto di reciproca influenza tra salute della bocca e salute del corpo

Stando a quanto riportato dal Global Health Observatory dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, circa 3,9 miliardi di persone soffrono di patologie del cavo orale: a manifestarsi con la maggiore frequenza sono la carie e i disturbi gengivali.  Se non trattate in maniera opportuna, tali infezioni della bocca possono influire negativamente sulla salute generale dell’organismo.

Allo stesso modo, lo stato di salute complessivo ha un suo peso sullo sviluppo di alcune malattie orali. Per fare un esempio concreto, se hai contratto una malattia parodontale, sei più predisposto a soffrire di diabete. Viceversa, se sei affetto da diabete, hai più probabilità di riscontrare la comparsa di infiammazioni gengivali. Esiste, insomma, una relazione di reciproca influenza fra la salute della bocca e quella del corpo.

Abbiamo menzionato il diabete, ma anche altre situazioni cliniche sono riconducibili alla salute del cavo orale: patologie cardiache, ictus, parti prematuri. Alcune pratiche individuali, come un’alimentazione scorretta e una scarsa igiene orale, rappresentano veri e propri fattori di rischio per numerose malattie, della bocca e non solo.

Alla luce di quanto detto finora, tieni bene a mente questo: la prevenzione di talune patologie (anche gravi) comincia dalla cura della salute orale.

Igiene orale e malattie sistemiche

Diversi studi scientifici hanno ricondotto ad un’inadeguata igiene orale una serie di malattie sistemiche. Certa è, in primo luogo, la relazione tra cattiva salute orale e patologie cardiovascolari.

Gengiviti e parodontiti si manifestano quando batteri dannosi proliferano nel cavo orale, provocando il logoramento dell’osso e dei tessuti dentali. Questi processi infiammatori (specie se di natura cronica) immettono, nel flusso circolatorio, una quantità di citochine infiammatorie che determinano lo sviluppo e/o la lesione delle placche aterosclerotiche.

Queste ultime, a loro volta, costituiscono la causa scatenante di malattie cardiovascolari quali l’infarto, la cardiopatia ischemica e l’ictus. Inoltre, una recente indagine ha evidenziato un dato rilevante: il miglioramento della salute delle gengive ritarda o inibisce la formazione delle placche aterosclerotiche.

Altri studi hanno individuato una connessione tra gengivite cronica e malattia di Alzheimer. Per quanto concerne il versante oncologico, invece, pare che le malattie parodontali siano implicate nell’insorgenza di alcune patologie tumorali, come il cancro al colon o al pancreas.

L’igiene orale è in grado di influenzare anche l’andamento di una gravidanza. Secondo alcune evidenze scientifiche, infatti, una scarsa igiene della bocca espone le gestanti a un maggiore rischio di affezioni gengivali.

Il Ministero della Salute, nell’ambito di una campagna a favore della salute orale in periodo perinatale, si è così espresso: “la prevalenza della gengivite durante la gravidanza varia dal 30% al 100%, mentre la percentuale delle donne gravide che possono manifestare segni clinici di parodontite varia dal 5% al 20%”.

Tali patologie, se non curate, possono avere ripercussioni negative sulla crescita del feto e possono persino indurre aborti spontanei o nascite premature. Se le gengive sanguinano a causa di un’infezione in atto nel cavo orale, proprio attraverso il sanguinamento, il processo infettivo può coinvolgere il feto che, privo di difese, può risentirne anche in maniera seria.

Salute orale: come tutelarla?

È sempre il momento giusto per prestare attenzione alla tua salute orale. Ecco, qui di seguito, un utile vademecum con una serie di consigli per prenderti cura della tua bocca e per incrementare il tuo benessere generale.

 

  • Segui una dieta equilibrata: aumenta il consumo di frutta e verdura e limita quello di zuccheri;
  • non assumere tabacco e riduci l’ingestione di alcolici;
  • pratica una corretta igiene orale, osservando alcuni piccoli rituali:
  • lava i tuoi denti almeno due volte al giorno, spazzolandoli per circa due minuti. Adotta uno spazzolino manuale o elettrico e usa un dentifricio al fluoro;
  • dopo aver pulito i tuoi denti, non sciacquarli subito, ma rimuovi il dentifricio in eccesso;
  • se non puoi lavare i tuoi denti dopo un pasto o un break, sciacqua il cavo orale con un collutorio a base di fluoro. In alternativa, puoi masticare un chewingum privo di zucchero;
  • per una buona igiene orale, non tralasciare la pulizia dello spazio fra i denti. A tal fine, puoi impiegare il filo interdentale.
  • Ricorri ad un paradenti se pratichi discipline sportive di contatto;
  • effettua visite periodiche dal tuo dentista di fiducia.
Stefania Mongardi
Ho una laurea magistrale in Teoria dei linguaggi e sono appassionata di salute, benessere e sport sin dall’adolescenza. Per questo cerco sempre di tenermi aggiornata sulle ultime news di settore. Amo la musica – mia grande passione – le serie TV, le passeggiate all’aria aperta e…il buon cibo.