Mantenere i denti sani non significa solo tenerli splendenti, ma anche assicurarsi una buona salute orale per evitare problemi come carie o malattie gengivali.

Ecco alcuni consigli sull’igiene dentale per il benessere della propria bocca.

L’importanza dell’igiene dentale

Praticare una buona igiene dentale è importante poiché consente di prevenire varie malattie orali e problemi ai denti. È fondamentale anche sottoporsi a controlli periodici dal dentista per assicurarsi sulla salute di denti e gengive.

Le chiavi per una buona igiene dentale includono la spazzolatura per almeno due minuti e due volte al giorno con un dentifricio al fluoro, l’uso del filo interdentale ed infine recarsi dal dentista ogni sei mesi per i controlli e la pulizia.

I rischi di una cattiva igiene dentale

Prima e dopo pulizia dentiUna buona igiene orale non solo manterrà il vostro sorriso radioso e sano, ma preverrà numerose malattie a denti e gengive.

Uno stile di vita scorretto comporta una serie di fattori negativi, tra cui carie dentarie, gengiviti ed altre malattie ad essa associate, come la parodontite che si verifica quando i batteri restano per troppo tempo in bocca.

Questo di solito si presenta sotto forma di placca, ossia una sostanza giallo-biancastro che si accumula sui denti e sulle gengive. Mentre il filo interdentale e la spazzolatura sono un buon modo per prevenire le suddette malattie gengivali, una cura orale scorretta o tecniche di spazzolamento altrettanto errate possono portare all’accumulo di tartaro.

Il tartaro in stadio avanzato può provocare dolore alle gengive e ai denti fino a perderli. Anche in questo caso, una visita dal dentista potrebbe rivelare che avete bisogno magari di un’estrazione di emergenza se è in corso già una gengivite grave.

L’igiene dentale professionale

La pulizia professionale dei denti da parte di un igienista dentale certificato mira a rimuovere la placca, il tartaro e le macchie che si sono accumulate. Anche con la normale spazzolatura e il filo interdentale, il tartaro si può ugualmente sviluppare.

La pulizia professionale è dunque una parte cruciale di una buona igiene dentale, ed è necessaria periodicamente per mantenere in salute denti e gengive.

Igiene Dentale: ogni quanto farla

Filo interdentaleLa maggior parte dei dentisti consiglia di farla ogni 6-12 mesi proprio per ridurre le probabilità che la malattia parodontale si sviluppi e progredisca.

I dentisti tra l’altro usano strumenti specifici per rimuovere delicatamente questi depositi senza causare danni ai denti e che oggi sono ad ultrasuoni.

Una volta che le superfici dentali sono perfettamente lisce, il dentista le pulirà anche con un tondino di gomma morbida che serve per rifinire e lucidare i denti.

La maggior parte degli interventi di pulizia dentale durano in media 30 minuti, e alla fine del trattamento potrete notare che i vostri denti saranno più freschi e luminosi, e per mantenerli tali nel tempo il dentista vi consiglierà dei prodotti specifici.

Per fare un esempio, potrebbe suggerirvi l’uso di una doccia orale con un apposito apparecchio dotato di ugelli intercambiabili (uno per ogni componente della famiglia) che serve ad ottimizzare il risultato.

Consigli Utili per la pulizia dei denti in un video